award award

Lo Chef Zaccaria

    Lo chef del ristorante “Dal Pescatore” vanta un curriculum di tutto rispetto dal quale emergono le doti culinarie provenienti da una smisurata e inarrestabile passione per la creativita’ gastronomica che hanno fatto di Giuseppe Zaccaria uno dei piu’ apprezzati e noti cuochi di Vietri, localita’ dalla quale si accede allo straordinario percorso che accompagna i viaggi dei turisti lungo l’affascinante scenario naturalistico della Costiera Amalfitana. Tra le sue apparizioni in manifestazioni e/o eventi gastronomici abbinati alla cultura nostrana della buona tavola Zaccaria vanta le seguenti partecipazioni:
    – Vincitore per due anni consecutivi, nel 2009 e nel 2010, della manifestazione intitolata “I Ristoratori Amici dell’Olio Dop”, rassegna promossa per la valorizzazione del consumo degli oli campani dop, in particolare quelli salernitani, delle colline cilentana e sorrentina. Zaccaria, secondo riscontri eseguiti dallo Stapa Cepica, e’ risultato il primo ristoratore per l’utilizzo di oli extravergine d’oliva dop Campani.
    Il riconoscimento gli e’ valsa l’attribuzione del premio di 1000 bottiglie di olio dop da 100 ml ciascuna provenienti dai frantoi piu’ prestigiosi della nostra Regione, che lo chef del “Pescatore” regala ai clienti che scelgono il suo locale per degustare le pietanze preparate con sapiente cura dei particolari.
    – Finalista per due anni consecutivi all’evento intitolato “Piennolo D’Oro”, organizzato per la valorizzazione dei prodotti tipici locali
    – Vincitore della gara gastronomica intitolata “Piatto D’Oro” introdotta nell’ambito della trasmissione “Cuore D’Oro” condotta da Chiara D’Amico sull’emittente locale “Lira TV”. L’accattivante presentazione del piatto “Ravioli ripieni di polpa di riccio conditi con seppie e crema di broccoli” ha consentito a Zaccaria di ottenere un prestigioso premio dalla “Sacar Forni” che ha donato allo chef del “Pescatore” un prodotto della ditta sponsorizzatrice dell’evento.
    – Insignito col prestigioso riconoscimento del “COLLEGIUM COCORUM” rilasciato dalla “Federazione Italiana Cuochi”